Eurocarne 2009: a Verona i protagonisti della carne

Assomacellai - Fiesa una partecipazione positiva ed apprezzata

Verona, 21 - 24 maggio 2009


Assomacellai – Fiesa è soddisfatta della positiva partecipazione alla 24° edizione di Eurocarne a Veronafiere. La delegazione Assomacellai – Fiesa, guidata dal Presidente Gian Paolo Angelotti ed affiancata dalla Confesercenti di Verona con il suo Direttore Gruppo Giovani, Dott. Alessandro Torluccio, ha partecipato agli importanti momenti istituzionali e convegnistichi.
Lo stand di Assomacellai – Fiesa ha avuto molta affluenza di operatori ed aziende interessate ad approfondire i servizi dell’associazione ed anche le eventuali collaborazioni. Particolare attenzione è stata dedicata da parte di tutti i visitatori al Vademecum dell’acquisto alimentare, realizzato da Fiesa in collaborazione con le associazioni di consumatori ADOC e Federconsumatori ed al Confesercenti Magazine.
Presso lo stand istituzionale, durante i quattro giorni di manifestazione, era presente anche l’operatore Giorgio Bonarini che ha avuto modo di presentare il suo libro “Tagliare la carne” insieme al Presidente Angelotti. La presentazione del libro è stata molta apprezzata dal pubblico e dagli organizzatori di Eurocarne.
Il Presidente Angelotti ha partecipato in qualità di relatore al convegno di apertura gli «Stati generali della carne». L’obiettivo del convegno è stato quello di mettere a confronto la filiera della carne a livello europeo con la partecipazione di autorevoli relatori italiani, francesi e spagnoli.
Agli Stati generali della carne – evento assolutamente inedito nel panorama fieristico internazionale dedicato al settore – hanno partecipato inoltre, Aldo Muraro (presidente dell’Unione nazionale Avicoltura e da alcuni mesi al vertice dell’associazione di rappresentanza europea), Luigi Scordamaglia (amministratore delegato di Inalca – Gruppo Cremonini), Francesco Pizzagalli (presidente di Assica), Claudio Truzzi (responsabile del Sistema qualità della Metro), Renzo Fossato (presidente Uniceb), Maurizio Arosio (presidente Federcarni-Confcommercio).
Durante i dibattito “Quale scenario per il futuro?” i relatori hanno sottolineato l’importanza delle sinergie di filiera dalla produzione alla commercializzazione al fine di garantire la sicurezza alimentare e la salubrità del prodotto. In questo senso, tutti i partecipanti hanno ricordato che la carne è uno dei prodotti più controllati in assoluto in Italia. Il Presidente Angelotti, nel suo intervento, ha fatto una panoramica esaustiva dei problemi che attanagliano il settore della carne. Ha parlato di produzione, macellazione, sinergie di filiera, commercializzazione e consumatore finale. Ha richiamato la necessità di una produzione sostenibile di prodotti di qualità, di sicurezza e di benessere animale quale base etica dell’allevamento e della zootecnia.
Al convegno di apertura hanno partecipato come relatori anche Denis Sibille, Direttore Generale Interbev di Francia, l’associazione interprofessionale dell’allevamento bovino e della carne, Fernando Pasqual, Vice Presidente UECBV, e Dino Fortunato, UNIDO ITPO Italia, che hanno illustrato i tre modelli di mercato: Francia, Spagna e Argentina. Tre mercati che presentano alcuni punti di contatto con il settore delle carni, ma anche molte differenza, a partire dalla stessa organizzazione di filiera e dai volumi commercializzati ed esportati.
Nella giornata di domenica 24 maggio, Assomacellai – Fiesa ha partecipato all’Assemblea Organizzativa di Federcarni. L’intervento del Presidente Angelotti, seguito da una platea molto attenta, ha riguardato il futuro della carne con particolare interesse alla crisi ed ai consumi.
Eurocarne 2009 ha chiuso con 15 mila visitatori e 338 espositori. La fiera è stata visitata dai decisori d’acquisto: titolari d’azienda, responsabili tecnici, responsabili commerciali e del marketing, che sanno di trovare a Eurocarne le aziende che contano e i prodotti più innovativi.
Pur in un contesto di difficile la fiera si segnala come momento irrinunciabile di presenza per gli operatori del settore per essere informati, al passo con i tempi, coerenti con i modelli di produzione e di consumo.
Assomacellai – Fiesa è già all’opera per essere presenti alla prossima edizione di Eurocarne nel 2012.

Galleria fotografica