Report Giunta Fiesa del 20 aprile 2009


La Giunta Nazionale FIESA si è riunita lunedì 20 aprile 2009 alle ore 11.30 presso la Direzione Nazionale Confesercenti.

Ecco di seguito le note sintetiche.

In relazione al problema “scarti” il Direttore, Gaetano Pergamo, ha illustrato i termini della lettera inviata insieme a Federcarni al Ministro Zaia, nella quale si sollecita la costituzione di un Consorzio Obbligatorio Nazionale per lo smaltimento di lavorazione delle carni degli esercizi commerciali al dettaglio come previsto dalla legge n° 49 del 2001.

Il Presidente Assomacellai, Gian Paolo Angelotti, ha ricordato le innumerevoli segnalazioni da parte di alcuni territori in merito ai problemi degli scarti e smaltimento. Angelotti ha ricordato che si tratta di applicare la legge per quanto riguarda la costituzione del consorzio e così evitare le eventuali situazioni di monopoli locali con i conseguenti problemi di prezzo e di raccolta.

In questo senso, il Presidente Assoittici, Raffaele Viggiani ha espresso l’opportunità di realizzare una lettera simile al fine di raggiungere la costituzione del suddetto consorzio al più presto possibile.

Gli intervenuti nel dibattito hanno riconosciuto che la costituzione del consorzio nazionale può trovare soluzioni al complesso problema della raccolta e dello smaltimento degli scarti. Hanno ricordato che non tutti i comuni sono attrezzati per realizzare la raccolta ed il successivo smaltimento. Inoltre, hanno espresso la necessità di riformulare le tabelle a livello nazionale.

Viggiani, ha condiviso la necessità di riformulare le tabelle perché è lì dove si forma la tariffa, e in questo senso, le tariffe per gli operatori ittici e macellai sono troppo alte. Quindi, bisogna agire sulle tabelle per primo.

Nella riunione di Giunta, si è trattato anche la presenza di Assomacellai alla prossima edizione di Eurocarne che si terrà a Verona dal 21 al 24 maggio. Assomacellai ha sottoscritto un protocollo d’intesa con gli organizzatori di Eurocarne, e quindi l’associazione di categoria sarà presente con uno stand istituzionale. Inoltre, Angelotti parteciperà al convegno di apertura della fiera. Durante la manifestazione, si terrà anche la presentazione del libro “I tagli della carne” da parte dell’autore, Bonarini.
Fiera Verona invierà ad ogni sede provinciale Confesercenti, un pacchetto di inviti gratuiti per assistere alla manifestazione.

Infine, è stato comunicato alla Giunta, la data della prossima manifestazione di Greve in Chianti che si terrà il 21 giugno prossimo. Anche in questa occasione, il Comune di Greve fornirà il suo supporto logistico e i ristoratori partecipanti all’iniziativa cucineranno le carni preparate in piazza dai macellai. FIESA si auspica di poter contare sulla presenza di macellai provenienti di altre parti di Italia.

La Giunta ha deliberato all’unanimità la presentazione del Vademecum per gli acquisti alimentari il prossimo 7 maggio presso la sede nazionale Confesercenti, alla presenza del Presidente Confesercenti, Marco Venturi, del Presidente Federconsumatori, Rosario Trefiletti, del Presidente ADOC, Carlo Pileri e del Presidente Fiesa, Giancarlo Petruccioli, insieme ai membri di Giunta Fiesa.

Il vademecum sarà distribuito presso le sedi territoriali Confesercenti, le associazioni di consumatori e sarà consultabile presso i siti di categoria.

Il Direttore Pergamo, ha illustrato il nuovo sito internet che sarà on line tra poche settimane, e ha ricordato la buona posizione sui motori di ricerca di cui godono i siti delle categoria Fiesa.

Infine, la Giunta è stata informata della partecipazione di Fiesa nei diversi tavoli tecnici convocata presso il Ministero della Salute e presso il MIPAF, nonché della imminente sottoscrizione del protocollo sulla riduzione del sale nel pane con il Ministero della Salute.

Per quanto concerne i panificatori il Direttore ha riferito dei contatti per l’avvio delle trattative per il rinnovo del CCNL e del Tavolo Unitario da parte datoriale.

Infine è stata esaminata la normativa sulla denominazione delle specie ittiche alla luce di alcuni verbali elevati nell’Italia Centrale.