Riunione del tavolo di filiera del settore del latte al MIPAAF


La riunione della filiera si è svolta al Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali in data odierna ed ha visto la partecipazione del Ministro On. Luca Zaia e di alcuni rappresentanti del suo gabinetto.
Per Fiesa Confesercenti erano presenti il Presidente Giancarlo Petruccioli, la Dott.ssa Luisa Barrameda e la Dott.ssa Valeria Fedele.
Ha aperto i lavori il Ministro Zaia. Il Ministro ha tracciato una panoramica sulle problematiche relative al mercato del latte ed in particolare al prezzo, ha menzionato l’incontro con il Commissario europeo all'agricoltura Mariann Fischer Boel ed ha annunciato l’intenzione dell’UE di fare una normativa a sostegno del burro e del latte in polvere, normativa che penalizzerebbe il mercato italiano.
Entrando nel merito dell’oggetto della riunione, il Ministro ha ribadito lo scopo del tavolo: trovare un accordo sul prezzo del latte e dare un segnale positivo alla produzione.
In questo senso, ha sollecitato ai componenti del tavolo la fattibilità dell’accordo al fine di attivare un processo di indicizzazione del prezzo del latte.
Il Presidente Petruccioli, nel suo intervento, ha rivendicato la partecipazione delle PMI al tavolo in oggetto, ed ha ricordato il contributo dei dettaglianti del settore alimentare alla distribuzione non solo del latte ma soprattutto dei prodotti di qualità del vero “made in Italy”.
Petruccioli ha sottolineato la necessità di includere tra gli argomenti di discussione e di analisi la tracciabilità dei prodotti lattiero-casseario al fine di evitare le solite “truffe” con componenti di oscura provenienza.
Il Ministro Zaia ha accolto la richiesta di Petruccioli affermando che “sfonda una porta aperta”.
Infine, il Ministro Zaia ha concluso chiedendo a tutti gli attori della filiera l’impegno a raggiungere l’obbiettivo indicato altrimenti il tavolo non verrà istituito dal ministero. A questo proposito, ha sollecitato l’invio entro il prossimo 3 giugno di un promemoria con le indicazioni necessarie per avviare entro il 10 giugno il mandato per scrivere il progetto di indicizzazione del prezzo del latte.